Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

Vini lucchesi - Fattoria Villa Maionchi

Immagine
VINI DELLE COLLINE LUCCHESI| Un pomeriggio con Nicola Palagi



In una domenica non troppo afosa lo staff di Loveat si è recato in località Tofori a Camigliano, Lucca, presso la "Fattoria Villa Maionchi". Alla sommità di una bella scalinata adiacente al giardino della fattoria c'è la signora Anna, moglie di Nicola, il proprietario, il quale ci farà da cicerone, sommelier e maître. Prima di iniziare il tour abbiamo la possibilità di ammirare il giardino, le vigne e le vecchie botti a fare da arredamento. La villa risale al 17° secolo e gli arredi interni al 15°, fuori semplice e dentro affrescata, pertanto ci troviamo in un luogo di sicuro fascino. Il retro più ombroso, che ombreggiato, aggiunge quel tanto che basta per stuzzicare la fantasia di chi si trovi da queste parti.

Varcato l'ingresso col suo cartello indicatore in legno, rustico quanto basta a chi lo cerca, e superato il giardino, vi troverete sul retro di un edificio che presenta sulla destra un gradevole portic…

Consigli per l'estate... il pic-nic!

Immagine
SPUNTI ESTIVI| Golosità sull'erba
Sole, sole, caldo e metti un giorno di libertà, mille modi per passarlo in puro relax. Il mio consiglio? Pic-nic!!!
Comprate frutta (ciliegie obbligatorie!), verdura (da fare in pinzimonio), preparate una buona maionese. Magari vi è avanzato dell'arrosto dal pranzo del giorno prima? Ecco, componeteci dei gustosi panini grondanti maionese e sughino del suddetto.
La mortadella con una buona focaccia non può mancare. Il mio consiglio è di fare tanti piccoli assaggi di cose diverse: SFIZIOSO!
Va da sé  la bollicina, metodo classico, semplice: Cesarini Sforza millesimato 2009.
E poi... Buon Pisolino!

Laura Beneforti

Vini d'autore che girano il mondo - Fattoria Sardi Giustiniani

Immagine
LA RICERCA DELL'EQUILIBRIO, L'ELEGANZA DEL RISULTATO| Taste the Wines!


Alcuni vini vengono prodotti nello stesso territorio in cui sono nati.  Altri, invece, arrivano in Italia da lontano, per moda, per capriccio o per passione.  E poi ci sono vini fortemente legati all'identità locale ma già alla nascita internazionali per vocazione: parlano la lingua delle dolci colline di Lucca, crescono al sole e all'ombra del bel paesaggio del nord della Toscana, vengono da uve raccolte da mani del luogo, eppure faranno il giro del mondo...
Incontriamo questi vini lucchesi "giramondo" nella nostra visita alla Fattoria Sardi Giustiniani, a pochi chilometri da Lucca, e ce li presenta con passione ed estrema competenza, il loro regista ed autore, Matteo Giustiniani. Matteo si divide fra l'azienda vinicola di famiglia e Firenze, dove abita, ed anche lui ha girato fuori dai confini italiani per conoscere ed incontrare. E' enologo e si è specializzato nel cuore accademico d…

10 luglio 2013: #nottebiancatw + #invasionidigitali + #laculturanondormemai

Immagine
PERCHE' LA CULTURA NON DORMA MAI#NBTW

Ci sono notti con amici in cui ridiamo, chiacchieriamo, cantiamo, forse persino balliamo.
Ci sono notti in cui mangiamo e beviamo con tanto piacere fino a scordarci chi siamo. Ci sono notti in cui amiamo e ci lasciamo amare, teneramente o selvaggiamente, a modo nostro e come ci pare. Ci sono anche notti che non arriviamo neppure ad incontrare, stremati dal sonno e dalle fatiche del giorno.
E poi c'è la #NotteBiancaTw. Una iniziativa originalissima e travolgente, lanciata come  proposta sul web dal blogger @insopportabile e subito appoggiata dalle #invasioni digitali, gli stessi che hanno creato dell'allegro scompiglio nel mondo culturale italiano a fine aprile con le Invasioni Digitali pensate per liberare la cultura. Al grido di #laculturanondormemai, il 10 luglio 2013 ci siamo fatti sedurre dalla prima (ci auguriamo di una lunga serie) Notte Bianca Digitale, che ha dato la possibilità a tutti, e in questo la rete è davvero democratica, d…

Vini lucchesi - Azienda agricola "Il Calamaio"

Immagine
VINI LUCCHESI BIOLOGICI Il Calamaio
Samuele Bianchi, un ingegnere in cantinaIn uno dei primi pomeriggi d'estate ci siamo recati presso quest'azienda agricola adagiata sulla collina di S. Macario, pochi chilometri fuori l'arborato cerchio (Lucca, ndr). Ad accoglierci c'è Samuele Bianchi. Anni 42. Ingegnere. Sommelier AIS.

Non ci accorgiamo subito della sua presenza, perché è in vigna. Sapeva che saremmo arrivati, ma spende tutta l'attesa nei sui due ettari e mezzo vitati e questo ci rende subito la cifra della sua dedizione a questa terra. Parlando con lui abbiamo però immediatamente modo di vedere che ciò che lo anima, non è la dedizione, ma la passione per le sue viti, le sua cantina e i suoi vini.
Oggi si trova a vivere diviso tra il suo vecchio lavoro di ingegnere e quello nuovo di agricoltore. Da una parte è annoiato e ammorbato da troppa polvere di cantiere, scartoffie da consegnare e treni di gomma consumati sull'asfalto. Dall'altra si è  innamorato di…

Come ti cucino lo Chef: Daniele Grassi - Dante e Ivana, Tirrenia

Immagine
GUSTANDO"Si deve poter mangiare tutto di quello che è nel piatto"
Quando conosci Daniele Grassi, 37 anni, accento toscano, battuta acuta e sempre pronta, la prima impressione è che sia un ragazzo genuinamente simpatico, il buonumore fattosi persona e ti immagini che sia così anche sul lavoro, leggero, scanzonato e svolazzante fra i fornelli.


Quando lo vedi all'opera in cucina, invece, ti stupisce: indossata la divisa, si trasforma in uno chef tutto tecnica e precisione, serio e concentrato, amante della sperimentazione e della tradizione rivisitata. Un attimo di perplessità in cui supponi che lo chef serio (e seriale, a giudicare dal coltello che destreggia con troppa abilità) abbia preso il sopravvento, ma ecco che lo senti sbraitare con il suo aiuto cuoco per una preparazione sul fuoco. E allora capisci che l'istrione e il cuoco si fondono in pentola in maniera perfetta.

Daniele, che dal 2009 ha rilevato il locale Dante e Ivana a Tirrenia dai genitori, oltre a diriger…