Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

LoveatKitchen parte III - Mr. Beans & friends (con sintesi sulla castagna e di come i nostri eroi la cucinarono)

Immagine
LOVEATKITCHENDi castagne, legumi e tanto altro ancora...

Siamo come sempre in leggero ritardo giunti a raccontarvi della seconda serata del ciclo di incontri sul cibo, dove si osserva, si ascolta, ma si mettono anche le mani in pasta e si gusta. 
Alda e Riccardo sono direttori di regia dei fornelli, Ivo Polici introduce nel mondo della castagna e dei sui derivati. Simone ci racconta di i vini e altri passiti e Paola fa gli onori di casa.


La storia antica della castagna si intreccia con la lotta recentetra parassiti esotici e antagonisti provenienti da oltre i confini del mare. SI passa poi agli usi della farina di castagna, culinari e terapeutici, per finire in un tripudio di ricette che si diparte dal più classico dei castagnacci.





La ricetta dei bignè
60 grammi di farina 00, 80 grammi di farina di castagne, 80 grammi di burro, 300 grammi di acqua, 4 uova. Sciogliere velocemente il burro nell'acqua, poi incorporare le due farine fuori dal fuoco e quindi rimettere sulla fiamma per il…

La tempura è una cosa seria... molto seria.

Immagine
LO CHEF CONSIGLIAI segreti per un'ottima tempura

Con lo Chef Yonosuke Mori. E' la passione per il cibo che ha portato lo chef giapponese Mori a scegliere la carriera di cuoco, unita alla voglia di migliorare la qualità della cucina del suo paese fondendola con altre e il desiderio di inventare nuovi piatti.
Cuoco da 15 anni, frequenta la scuola di cucina di Kicigiogi a Mitaka, Tokyo, dove impara l'arte della cucina giapponese, cinese e francese.



Nonostante ciò, il suo primo lavoro è come cameriere, al ristorante  italiano Bunryu di Tokyo.
Dopodichè  decide di completare la sua formazione specializzandosi in cucina italiana, frequentando, nel 2000, la Scuola di Cucina di Gianluca Pardini, allora a Siena.
Lavora poi a "Lo scudiero" a Pesaro e all' Hotel "La Pace" di Montecatini.
Lì nasce un amore. Quello fra Yonosuke e il cibo italiano...
Pronto alla sfida, torna in  Giappone e viene assunto come Chef (di cucina italiana) al Bunryu di Takatanobaba, Tokyo, …

Il giardino dei pomi

Immagine
L'OSSERVATO SPECIALEAlla scoperta di frutteti antichi

La fioritura degli alberi da frutto a San Lorenzo, una vecchia pieve dell’alta val Tiberina, tra Umbria, Marche ed Emilia Romagna, è più lunga del solito. Inizia ai primi di marzo con i mandorli, prosegue verso la metà del mese con i susini, quindi con i ciliegi, i meli, i peri e, alla fine di aprile, con i meli cotogni.  Per ultima, tocca alla pera marzarolache fiorisce a maggio, si raccoglie a gennaio e come dice il nome si mangia a marzo, chiudendo il ciclo del frutto per riaprire simbolicamente quello del fiore sui rami.  Nulla di prodigioso se non fosse che la fioritura ininterrotta di queste piante avviene in un solo luogo, scelto per vocazione oltre cinquant’anni fa e custodito da allora con tenacia.  La storia, come vedremo, è una storia di famiglia, una faccenda tra padre, figlia e nipote. Ma non c’è solo la bellezza cadenzata dello spettacolo dei colori e dei profumi, c’è anche il fatto che l’ordine di apparizione coinvol…

LoveatKitchen e i paladini del mangiar bene. L'epica della castagna.

Immagine
LOVEATKITCHENBuona la prima. E buona anche la seconda...

Si sa, siamo food blogger anomali.
Ci piace gustare con lentezza, assaporare in silenzio e meditare su quanto di bello e buono passa per le nostre bocche. Per questo, amabili lettori, ci perdonerete se abbiamo indugiato pigramente sinora per raccontarvi quanto il formaggio ci abbia travolto nel nostro primo incontro di martedì 4 marzo. LoveatKitchen non è solo un evento. E' gioia pura, amore per il cibo e voglia di goderne. Siamo food blogger forse un po' scontrosi, ma generosi. Per questo vi regaliamo qualche immagine (e ricetta) della prima, assicurandovi che sarà buona anche la seconda.
COSA VI SIETE PERSI IL 4 MARZO?
NON CHIAMATELO SOLO FORMAGGIO. IL FORMAGGIO IN 3 ATTI.

Alla Goccia Lavorare lo stracchino fino ad ottenere un composto omogeneo cremoso, preparare la base “tipo crumble” alle noci con: farina, burro, sale e noci tritate grossolanamente; inserire i due preparati all’interno di un contenitore trasparente (un bicchi…

Di cantucci senesi e ricciarelli...

Immagine
NON ERA UNA FOOD BLOGGER...Che si sia convertita?


“Il miglior maestro è la pratica sotto un esercente capace”  (Pellegrino Artusi, 1891)
Chi si ricorda il mio primo post su questo blog, penserà che io sia completamente impazzita o che quella fosse soltanto una mossa mediatica, per dirla in termini di marketing comunicativo. 
No, niente di tutto ciò, semplicemente la vita ci mette davanti occasioni (o sfide) che la consapevolezza di una maturità obbligatoria non ci può far rifiutare. Mi spiego meglio: mi è stata offerta da parte di una collega, mio direttore editoriale, la possibilità di far parte di un'associazione di giornalisti che si occupano di... agroalimentare, ovvero l'A.r.g.a. Toscana. Un gruppo affiatato, fatto di persone umili e molto entusiaste che ancora credono in questo lavoro e nella sua importanza informativa. Una sfida per me, ovvio, ma una sfida che ho voluto raccogliere come un passo verso una maturità per me ancora lontana da questo punto di vista. Alla fine mi …

LoveatKitchen: che l'avventura abbia inizio!

Immagine
INCONTRI CON IL CIBOFormaggio in 3 atti. Ma non chiamatelo solo formaggio...

Pronti, anzi prontissimi a cominciare l'avventura degli incontri con il cibo a i Diavoletti, guidati da Alda e da Riccardo e istruiti debitamente sulle bevande dal nostro Funa.
Ma prima sentiamo di dover dire la nostra sul formaggio.


Non chiamatelo solo formaggio...
Il cibo è qualcosa di sacro ed irrinunciabile. Ma alcuni alimenti lo sono più di altri. Il formaggio, per esempio, figlio del latte, frutto di una trasformazione quasi magica, alimento semplice per sua natura, eppure complesso e sofisticato, che a tutto si abbina e a tutto si nega, difficile da indovinare se non lo assaggi, fratello di pane e vino, nemico di quasi nessuno. Il formaggio che ti salva in una cena all'ultimo minuto o se ti piomba in casa un vegetariano; che ti consola nei momenti difficili (che tanto ne basta un tocchettino o due e ti dimentichi ogni dolore); che ti leva dall'imbarazzo quando non sai cosa fare e ne tagliuzzi ta…