Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Ritratto sentimentale dei nostri mantovani preferiti...

Immagine
 RACCONTI DI FAMIGLIAPiccoli e tanto buoni

Amo il cibo e scriverne e parlarne, anche, perché credo che rechi con sé un enorme valore culturale ed affettivo, oltre all'indubbia componente di piacere (e guai a scordarcelo). Ogni nazione, ogni città, ogni quartiere, ogni famiglia e ciascuno di noi ha un suo modo personalissimo di pensarlo, realizzarlo ed infine mangiarlo. Riti, miti, scaramanzie, trucchi,  trucchetti, segretucci, predilizioni, fissazioni, persino.
E poi i nostri luoghi del cibo. 
Questa mappa geografica mentale che si imprime nelle nostre papille gustative, passa dalla via del nostro naso, per scendere nella profondità nascosta degli antri digerenti. 
Quell'insieme di luoghi che non scorderemo per quello che vi abbiamo assaggiato o annusato o solo visto passare nel piatto del vicino di tavolo. 
Quei posti che cataloghiamo silenziosamente in noi, gelosi del primato della scoperta, o più spesso condividiamo con le persone a cui teniamo ("sai dove devi assolutamente…

Una vita in campagna

Immagine
I RACCONTI DI LOVEATIn cerca di un lieto fine

Ovunque girasse lo sguardo, nient’altro che campi coltivati e girasoli, un esercito d’orribili giganti che la osservava dall’alba al tramonto con espressione radiosa ed idiota. Basta! Aveva bisogno di cambiar vita, d’andarsene via e tuttavia era consapevole che da sola non ne sarebbe mai stata capace. Non che le mancasse il coraggio, ma per tirarsene fuori aveva bisogno d’una mano amica. Una mattina d’estate, quando l’aria è ancora fresca e la rugiada comincia a brillare, accadde ciò che aveva tanto atteso. Lo scricchiolio delle zolle ed un respiro lieve come un fruscio di foglie le annunciò che qualcuno era lì accanto a lei. Immaginò i suoi occhi, posati sul suo corpo, che la fissavano con voluttà, e ne provò vergogna. Avrebbe voluto sprofondare per nascondersi all’impertinenza di quello sguardo, ma ben presto il pudore lasciò il posto alla speranza che il suo desiderio potesse avverarsi ed allora moltiplicò gli sforzi per mostrarsi più a…

Cuba: l'isola che non c'è.

Immagine
FUNA IL VIAGGIATORE ROMANTICOHasta Cuba siempre!


Lucciole…volare…tornare a casa…e se casa fosse su un'isola che forse c’è forse non c’è? A Cuba, un'isola cosparsa di storia come polvere magica, ma fuori dal presente come lo intendiamo, stavolta vi tocca un viaggio all’altro mondo. Niente trance o medium, solo un tuffo nel nostro passato. Ci muoviamo e non ci muoviamo, come su una sedia a dondolo: una costante di Cuba, dappertutto.
Il nostro benessere, attualmente alquanto malaticcio, proviene dal boom degli anni '60, mitici e mitizzati da tanta moda e anche da tanta paura del futuro: quando il futuro è incerto cosa c’è di meglio che rifugiarsi nel passato, così conosciuto e protettivo in quanto già accaduto?
Ecco, a Cuba il presente è più o meno il 1961, anno di inizio dell’embargo Usa. Totale, eccetto gli aiuti dalla Russia fino al patatrac del 1991 e dagli amici del Venezuela. Qualcosina dalla Cina. Dal 1991, senza il polmone sovietico, si vive il periodo especial. Tradott…

Un tuffo nel mondo marino del Birrificio del Forte

Immagine
LOVEAT VISITA PER VOILa birra... che gran bel bere!


Qualche giorno dopo Natale. Non paghi delle bevute delle feste, decidiamo di andare a visitare un posto che puntiamo già da qualche tempo (e i cui prodotti beviamo piuttosto spesso...): il Birrificio del Forte. Abbiamo appuntamento con Francesco Mancini, che gestisce da solo questo piccolo gioiellino della Versilia. 

Il Birrificio si trova a Pietrasanta ed è legato, sin da nome, indissolubilmente al mare e alla nostra costa. Il progetto nasce nel 2010, come sempre i migliori progetti, dalla passione per la birra di alcuni amici. Francesco si documenta, studia, sperimenta a casa ricette, collabora con Unionbirrai (l'associazione che promuove in Italia la cultura della birra artigianale) e, appena i tempi sono maturi, parte con l'avventura. E' il 25 agosto del 2011 quando i tre fermentatori da 1000 litri si mettono in moto. Nel 2012 videro la luce circa 300 hl di birra; nel 2014 sono stati raggiunti quasi 800 hl. La filosofia è…