Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

La fattoria Bauernhof Tchannen: un reality vero. Incredibile!

Immagine
FUNA IL VIAGGIATORE ROMANTICODormire sul fieno
Parva sed apta mihi... Quando faccio una citazione in latino mi gonfio di orgoglio per la mia cultura, ma poco dopo i rumori poco gradevoli di quanti mi conoscono come asino di razza dalla 4° B del liceo classico mi riportano alla realtà. Alla stessa maniera, non so se capita anche a voi, ma quando cerco una sistemazione su Booking.com almeno la prima ricerca la prendo come viene e quindi passo una decina di minuti a guardare a bocca aperta quotazioni di castelli immersi nel verde pure nel deserto del Kalahari, chalet con cuoco che cucina gamberoni alla crema a 3000 metri (una volta, decine di migliaia di anni fa lì probabilmente c’era il mare…) a soli €… O mammamia! Mi viene un singhiozzo lucchese e vado più in giù, ma poi non basta e devo usare il filtro per prezzo e allora, anche qui, torno alla realtà e la freccetta si posa sul filtro 0-50, alias “sei il solito pidocchio…”. Ecco che “parva sed apta mihi” suona più dignitoso.
Luglio 2015…

E che Riesling sia!

Immagine
LOVEAT DEGUSTAI Riesling della Germania secondo Pesce Briaco 

6 vini in degustazione. 7 settembre. Una tavola conviviale per 8 persone, ospitato in una sala raccolta, intima, dedicata a questo tipo di incontri. 1 intruso (colto in flagrante). Non sono i numeri della Cabala, ma di un'alchimia altrettanto speciale, quella che scaturisce dalla formula quasi magica (semplice, ma spesso ahinoi abusata) di vino+cibo+ospitalità di alto livello. La prima della lunga serie di degustazioni pensate a Pesce Briaco.


Pesce Briaco è il nuovissimo wine restaurant (ha inaugurato a fine giugno) che segue all'esperienza di anni della Locanda Vigna Ilaria. Lo staff è quello di sempre, con Andrea Maggi oste in sala, Maurizio Marsili, chef, ma si è arricchito di alcune nuove figure: Ezechiele, giovanissimo sommelier Ais, e Alessandro Lucchinelli, chef de cuisine, che si è fermato a Lucca dopo aver girato mezzo mondo.
L'ambiente è elegante, raffinato. Molto legno, colori da interni del nord Eur…

Si riparte!

Immagine
SCALDIAMO I MOTORI...
Eccoci di nuovo. Sì, certo, sono passati alcuni mesi, ma ci perdonerete.

Per alcuni di noi la vita è assai cambiata (nuovi lavori, esperienze, viaggi, incontri), qualche nuova faccia è arrivata a Loveat, altri sono andati, ma siamo ancora noi: un gruppo di amici golosi e appassionati.

Molte, moltissime sono le cose che abbiamo da raccontarvi e ci piace anticiparvi qualche assaggio:

Il Funa, il nostro viaggiatore romantico, vi porterà in un posto dove si dorme sul fieno, in un reality che è realtà. E quanto al cibo, poi...


Diano, invece, reduce da una vacanza al nord, ci accompagnerà in Norvegia



E io? Be'... di acqua sotto i ponti (e vino nel bicchiere e cibo nel piatto) ne è passata dall'inizio dell'anno. Intanto, per cominciare, vi racconterò di una degustazione di Riesling in una nuovissima location di Lucca (da tenere d'occhio)




Il resto lo scoprirete nei prossimi giorni.

Buona lettura!

Amelia









SalvaSalva